lasciate una traccia di voi nel mio blog

sabato 9 febbraio 2013

SEADAS

Non sono un amante dei dolci nel prepararli preferisco le ricette salate. Ma come si fa ad evitare di imparare a fare le seadas anche perché l'ho mangiate solo in sardegna e mi sono piaciute da matta. Al corso di cucina la maestra Valentina ci a proposto questa ricetta e appena sono tornata a casa l'ho rifatta. Squisite e la ricetta è veramente facile.

INGREDIENTI:
200g di farina 00
1 cucchiaio abbondante di strutto
acqua quanto basta
cacio cavallo
scorsa di un limone
un pizzico di sale
miele


Con la farina e lo strutto leggermente squagliato andiamo a creare un impasto, aggiustate con l'acqua lavoratelo finché non risulterà liscio ed omogeneo.Lasciatelo riposare 10 minuti. Nel frattempo prendete il cacio cavallo e fatelo squagliare in una padella con la scorsa di un limone grattugiata e fatelo raffreddare.Prendete l'impasto e tiratelo non troppo sottile ,con l'aiuto di un ring abbastanza grande ricavate 2 o più dischetti l'importante e che siano sempre pari.Con l'aiuto di un ring più piccolo coppate il formaggio fuso e ormai freddo e adagiatelo sopra un cerchio di sfoglia. Prendete un altro cerchio di sfoglia e adagiatelo sopra a quello farcito, chiudetelo bene facendo attenzione a levare tutta l'aria. Prendete un padellino, prendete dell'olio per friggere, e versatelo un pochino nel padellino , fatelo scaldare e metteteci dentro una seadas; la frittella non dovrà essere girata, quindi con l'aiuto di un cucchiaio versateci l'olio sopra finché non si formerà una crosticina croccante.Appena pronte fatele riposare 10 secondi su un foglio di carta assorbente, poi mettetele su un piatto e irroratele di miele . Servire caldissime.

12 commenti:

  1. ps ..ho fatto 5 dico cinque dosi di castagnole visto che mano mano che le facevo diminuivano....altro che palestra!

    RispondiElimina
  2. Ciao Rosina piacere di conoscerti,ti ho trovata tramite il blog "dolci peccati di gola",mi unisco ai tuoi followers,vieni a trovarmi e magari unisciti anche tu al mio mi farebbe piacere!
    Non conoscevo questi Seadas,ma m'incuriosiscono parecchio devono essere molto gustosi.
    Buona Domenica e a presto
    Zagara & Cedro
    http://zagaraecedro.blogspot.com

    RispondiElimina
  3. ciao ketty mi fa piacere conoscerti a breve vengo s birciare anzi lo faccio subito ! vengo a vedere il tuo blog :)

    RispondiElimina
  4. mi dovete dare una mano a sistemare il mio blog che sono una capra ad usare il computer!!! i vostri sono troppo deliziosi!!!! il mio sembra quello de na zappatrice!!!!! :)

    RispondiElimina
  5. ciao sono una nuova follower ti ho scoperta tramite "dolci peccati di gola" e già mi hai insegnato una pietanza che non conoscevo le seadas se ti va seguimi http://piacevolitentazioni.blogspot.it/ http://lemieelevostrepassioni.blogspot.it/

    RispondiElimina
  6. Cara Rosina, anche io sono arrivata qui grazie alle castagnole! Avendo origini sarde, devo farti i complimenti per le seadas! Vienimi a trovare: sarà un piacere scambiarci consigli!

    RispondiElimina
  7. ciao ragazze grazie che mi siete venute a trovare sul mio blog!!!!! mi aggiungero presto ai vostri :)

    RispondiElimina
  8. Ciao Rosina è da tanto che cerco questa ricetta, quelle già viste non mi convincono...mi sa che questa è quella giusta!! la proverò! Complimenti per il blog è molto carino, mi iscrivo volentieri! CIAO Letizia

    RispondiElimina
  9. ciao letizia ben venuta!!!!! anche te hai il blog? dammi il sito coi ci scambiamo le ricette :)

    RispondiElimina
  10. Ciao Rosamaria, hai visto il regalino nel mio blog? quando puoi facci un salto!! :-)

    RispondiElimina
  11. letizia nn lo visto :( ho avuto anche difficoltà a trovarti :( ora riprovo

    RispondiElimina

CIAO VISITATORE LASCIAMI UN TUO COMMENTO :)