lasciate una traccia di voi nel mio blog

domenica 14 aprile 2013

PETTI DI POLLO ALLA BIRRA

Quando si ha una birra per casa o ci cucini o te la bevi,io ciò cucinato e me la sono anche bevuta.

INGREDIENTI:
4 fette di petto di pollo tagliate a cubetti
1 bicchiere di birra chiara
1 cucchiaio di farina
sale,pepe q.b

Facile no? l'ingredienti sono veramente pochi ma il risultato è ottimo.
Infarino il pollo, metto il pollo in una pentola e lo faccio dorare con un filo di olio e sale per 5 minuti circa.Appena il pollo prenderà colore sfumiamo con la birra e aggiustiamo con il pepe . Quando il pollo sarà a cottura spegnete e servite subito.


domenica 24 marzo 2013

UN ESPERIENZA FANTASTICA

Sono riuscita finalmente a incontrare il mio idolo culinario lo chef Barbieri e vederlo cucinare mi fa sentire così piccina e insignificante :) sei forte Barbieri !!!!! 


mercoledì 20 marzo 2013

PETTO DI POLLO ALLO YOGURT

Stop al petto di pollo stoppaccioso.

INGREDIENTI:
3 fettine di petto di pollo
1 vasetto di yogurt magro
Spezie a piacere
olio
sale 
pepe


Tagliare le fettine in pezzetti e fateli marinane per 6 ore nello yogurt insieme alle spezie ,  io ho usato lo zenzero in polvere ma voi potete usare il cherry , la curcuma ecc. Finita la marinatura accendiamo una piastra e appena sarà bollente incominciate a cuocere i pezzetti di pollo. Servite ben caldi usate del riso basbati per contorno.






sabato 9 marzo 2013

IL PLATANO FRITTO

Ieri mattina mi sono fatta una passeggiatina al mercato Esquilino a Roma e devo dire che sono rimasta stupita dalla varietà di frutta e legumi che hanno, ho fatto degli acquisti tra cui ho comprato il platano la ricetta che vi propongo me l'ha data una vecchia signora che mi ha convinto ad acquistarlo.

INGREDIENTI:
1 Platano
olio di semi
sale q.b.


Tagliare a rondelle il platano non troppo fine. Fare scaldare l'olio e fate dorare per 2 minuti circa il platano fiche non prende colore. Una volta tolto dal olio bollente fatelo asciugare nella carta assorbente. Con un pesta carne schiacciate le rondelle fritte e ributtatele nell'olio bollente per qualche istante. Di nuovo fatele asciugare nella carta assorbente salatele e servitele.
Il sapore del platano vi stupirà come ha stupito a me!!!!



venerdì 8 marzo 2013

ORATA ALL'ACQUA PAZZA

L'orata a l'acqua pazza e un piatto super gustoso e bastano veramente pochi ingredienti per fare un buon piatto.


INGREDIENTI :
1 orata di medie dimensioni
Mezzo bicchiere di vino bianco
un bicchiere d'acqua
15 pomodorini 
2 spicchi d'alio
prezzemolo
sale q.b.
olio di oliva q.b
pepe q.b.


In una casseruola fate soffriggere l'aglio con abbondante olio, aggiungete in seguito il vino i pomodorini, e l'acqua e portare a bollore. Immergete per 12 minuti circa l'orata squamata e pulita.Una volta cotta levate la pelle del pesce e sfilettatela, servitela sommersa dal liquido di cottura e guarnite con il prezzemolo fresco e una spolverata di pepe.

Consiglio : con il sugo rimasto dell'acqua pazza si possono fare dei  gustosi spaghetti da servire insieme ai filetti, o semplicemente si può bruscare del pane e si può bagnare con il sugo della cernia-

giovedì 28 febbraio 2013

SBRICIOLONA CON NUTELLA E RICOTTA

Mi sono iscritta a masterchef con la speranza che vengo chiamata e intanto mi esercito nel mio punto debole anzi debolissimo : le torte i dolci e tutto ciò che contiene zucchero, oggi sto facendo una sbriciolona, una torta semplice e golosa poi piano piano mi eserciterò anche a fare cose più complesse.


INGREDIENTI:
300g di farina
100g di burro
100g di zucchero
1 uovo
1 bustina di lievito

FARCITURA :
Nutella qb
250g di ricotta
1 cucchiaio di zucchero


Prima cosa dobbiamo creare le briciole quindi uniamo a 300g di farina il burro fuso,lo zucchero, il lievito,un uovo. Quando l'impasto starà pieno di grosse briciole è pronto. Usiamo una parte dell'impasto per fare la base. Prendiamo la ricotta e uniamoci 3 cucchiai generosi di nutella e un cucchiaio di zucchero e mescoliamo il tutto. Prendiamo la farcitura e facendo attenzione mettiamola supra la nostra base.Copriamo la farcitura con il resto delle briciole. Infornare a 180 gradi per 30 minuti in seguito altri 10 minuti con il forno acceso sollo in basso. Fatela freddare e mangiatela tutta :)



lunedì 25 febbraio 2013

TORTA DI MELE

Reduce dei una spesa fatta qualche settimana fa due mele, buttate li nel porta frutta.
Odio gli spechi e guardandole mi è venuta voglia di farci una torta di mele.

INGREDIENTI:
100g di burro
2 uova
2 mele
200ml di latte
200g di zucchero
200g di farina
cannella qb
una manciata di uvette
una bustina di lievito
una bustina di vanillina 
mezzo limone 
zucchero a velo

Prima cosa tagliamo finemente le due mele e bagnatele con il succo di mezzo limone. Prendete le uvette e mettetele per 10 minuti in un pò d'acqua calda. Prendete la frusta elettrica e si incomincia aggiungendo le due uova allo zucchero, inseguito aggiungete il burro fuso e il latte, quando l'impasto sarà liscio ed omogeneo aggiungere anche la farina. Per ultimo mettete il lievito e uvette e la vanillina.
Togliete la frusta elettrica e aggiungete le mele al impasto. Prendete una teglia rotonda di diametro 25 cm circa, anti aderente e metteteci dentro l'impasto che poi andrà cotto al forno a 180° per 50 minuti circa.





sabato 16 febbraio 2013

PERSICO IN CROSTA DI NOCI BRASILIANE

Quando veramente due ingredienti ti suggeriscono la ricetta e la provi ed è veramente favolosa giunge il momento di condividerla con chi ama cucinare.

INGREDIENTI :
800g di filetto di persico
300g di noci brasigliane
olio sale pepe q.b
un pugno di pan grattato
prezzemolo per guarnire


Prima di tutto ho tagliato il filetto in strisce larghe circa 5 cm , li ho unti nell'olio e li ho passati nell'impasto di pangrattato e noci che ho precedentemente tritato. Ho preso poi i filetti e li ho adagiati in una tiella da forno. Ho cotto tutto a 180° nel forno per 20 minuti circa. Ho preso i filetti cotti, li ho pepati li ho salati e li ho serviti con una manciata di prezzemolo tritato. Buon appetito



IL TEST

Grazie amiche mie che mi avete aggiunto al vostro gioco non sapevo però dove rispondere quindi ho preso le vostre domande e le ho incollate qui :) ditemelo se ho fatto qualche pasticcio :)


  1. Da dove nasce l'idea del blog? L'idea di avere un blog nasce dal momento che mi scordo la maggior parte delle ricette quindi avendo un blog sono riuscita a raccogliere tutte le mie ricette preferite e mi piace l'idea di condividerle con le persone.
  2. Ti occupi del tuo blog da sola o hai qualche "prezioso" collaboratore? Da sola :) infatti è un pastrocchio!
  3. Qual'è il tuo piatto forte? Il chili con carne
  4. E quale invece il piatto che ami di più gustare? Tagliata ai funghi porcini
  5. Quale ingrediente non deve mai mancare nella tua cucina? La cipolla
  6. Cosa dicono gli altri della tua cucina? Che sono brava!!!!!
  7. Chi ti piacerebbe poter sfidare in una gara di cucina? Carlo Cracco! 
  8. Oltre la cucina hai altre grandi passioni?NO
  9. Tradizione o innovazione in cucina?Sono per la scoperta e la rivisitazione dei piatti tradizionali
  10. Come te la cavi con le foto? Male
  11. Cosa pensi dei conteste? Penso siano una cosa carina!!!!!

venerdì 15 febbraio 2013

POLPETTE DI GALLINELLA

Ragazzi provate questa ricetta troppo buona.....

INGREDIENTI:
8 filetti di gallinella di media grandezza
una manciata di rosmarino
1 fetta di pancarré
1 cucchiaio di pane grattato
sale e pepe q.b
1 barattolo di pelati schiacciati
1 spicchio d'aglio
1 alice
prezzemolo per guarnire


Preparate il sughetto con i pelati l'aglio e l'alice schiacciata e fatelo cuocere per 20 minuti circa. Prendete i filetti,  lessateli e poi privateli delle spine e della pelle. Tagliate a punta di coltello il rosmarino. Mettete tutto nel vasetto del mixer con il sale e il pepe e un po d'olio e frullate tutto. Una volta finito incorporate all'impasto una fetta di pancarré ammollato con un po d'acqua e aggiungete un cucchiaio di pan grattato.L'impasto delle polpette è pronto. Io con 8 filetti mi sono venute 5 polpette abbastanza grandi e un po schiacciate.In seguito aggiungetele al sugo e fate cuocere per circa 5 minuti senza smuovere troppo le polpette che cè il rischio di romperle. Servite ben calde con una spruzzata di prezzemolo.


mercoledì 13 febbraio 2013

RIVISITANDO LE PARDULAS

Grazie sempre alla maestra Valentina per questa fantastica e gustosa ricetta!!!! le mie sono al forno!!!!!!
Questo dolce è un dolce sardo e noi lo facciamo senza uova e la crema che c'è sopra rimarrà morbida cremosa e bianca.
Scusate ma non dispongo di una macchinetta fotografica quindi la foto che metterò sara di quelle classiche ma servirà solo per darvi un idea della forma.

INGREDIENTI :
200g di farina
1 cucchiaio di strutto
una punta di zfferano
mezzo bicchiere d'aqua

LA FARCITURA
500g di ricotta di pecora
6/7 cucchiai di zucchero
la scorsa di un arancio e di un limone grattuggiata

Incominciamo ad impastare la farina con lo strutto un po sciolto, nel' acqua aggiungiamo lo zafferano e mettiamola in mezzo all'impasto. Quando risulterà liscio ed omogeneo lasciamo riposare per un pò. Prendiamo una frusta elettrica, amalgamiamo bene alla max velocità la ricotta con lo zucchero e le scorse e lasciamo riposare in frigo. Prendiamo l'impasto e stendiamolo con l'aiuto di un mattarello, la pasta non dovrà essere troppo fina. Con l'aiuto di un ring di media grandezza ricaviamo dei dischi. Riprendiamo la farcitura, prendiamo un disco e adagiamocelo sul palmo della mano con l'aiuto di un cucchiaio andiamo a mettere un cucchiaiata al centro del disco e chiudiamo con 8 pizzicotti.A dolcetto finito deve risultare un cestino che inforneremo a 180 per circa 20 minuti.
PROVATELI  


martedì 12 febbraio 2013

RISOTTO ALLO ZAFFERANO

Ci sono mille modi per fare il riso, oggi vi svelo la mia tecnica, siete liberi di apprezzarla o no.

INGREDIENTI:
75g di burro
1 cipolla 
una bustina di zafferano
brodo vegetale
300g di riso
parmigiano
pepe e sale quanto basta 


Seguitemi! Prendere la cipolla, tagliarla a pezzettini minuscoli, mettetela in un tegame e fate rosolare. Prendete una casseruola bella larga mettete un po di burro, fatelo sciogliere e aggiungete il riso e a fuoco vivo fatelo tostare.
1° io separo la cipolla dal riso perchè durante la tostatura  il calore alto della fiamma che mi serve per il riso brucerebbe la cipolla.
A questo punto, dopo la tostatura, uniamo la cipolla al riso. Copriamo il riso con del brodo caldo e andiamo a rabboccare ogni volta che si asciuga fino a fine cottura.
2° io mi raccomando , il riso non  va toccato e va girato il meno possibile: tante persone pensano che girando il riso l'amido che esso rilascia va a creare quella famosa cremina ma non sanno che così facendo il chicco di riso, rilasciando tutto l'amido si disintegra, la cremina si crea con la mantegatura!
Torniamo al riso che ormai è giunto a cottura. Spegnete la fiamma prendete del burro e qui cè un altro trucchetto : il burro mettetelo per una mezzora dentro al congelatore, il caldo del riso e il freddo del burro provocheranno uno shock termico che va a formare delle bolle di ossigeno creando così la vostra desiderata crema, aggiungete anche una bella manciata generosa di parmigiano e mescolate il riso con forza. Lasciatelo risposare qualche minuto nella pentola e servite!
Se volete un risotto molto alternativo fate due strisce sul riso con la liquirizia in polvere.... è semplicemente divino!!




BRUNO BARBIERI ..... UN MITO

Con grande soddisfazione ci siamo preparando un viaggio in Islanda ... dove mi fermerò qualche giorno a Londra per andare a mangiare nel ristorante del grande chef!!! non vedo l ora :)

lunedì 11 febbraio 2013

domenica 10 febbraio 2013

LE CONVINZIONI DELLA ROSINA

Ciao a tutti finalmente il mio blog sta prendendo piede!!!! allora vorrei parlare e fare un dibattito sul RISO.
Incominciando su il riso mentre si cuoce va girato oppure no?
Vorrei vedere chi la pensa come me!!!!
 

sabato 9 febbraio 2013

SEADAS

Non sono un amante dei dolci nel prepararli preferisco le ricette salate. Ma come si fa ad evitare di imparare a fare le seadas anche perché l'ho mangiate solo in sardegna e mi sono piaciute da matta. Al corso di cucina la maestra Valentina ci a proposto questa ricetta e appena sono tornata a casa l'ho rifatta. Squisite e la ricetta è veramente facile.

INGREDIENTI:
200g di farina 00
1 cucchiaio abbondante di strutto
acqua quanto basta
cacio cavallo
scorsa di un limone
un pizzico di sale
miele


Con la farina e lo strutto leggermente squagliato andiamo a creare un impasto, aggiustate con l'acqua lavoratelo finché non risulterà liscio ed omogeneo.Lasciatelo riposare 10 minuti. Nel frattempo prendete il cacio cavallo e fatelo squagliare in una padella con la scorsa di un limone grattugiata e fatelo raffreddare.Prendete l'impasto e tiratelo non troppo sottile ,con l'aiuto di un ring abbastanza grande ricavate 2 o più dischetti l'importante e che siano sempre pari.Con l'aiuto di un ring più piccolo coppate il formaggio fuso e ormai freddo e adagiatelo sopra un cerchio di sfoglia. Prendete un altro cerchio di sfoglia e adagiatelo sopra a quello farcito, chiudetelo bene facendo attenzione a levare tutta l'aria. Prendete un padellino, prendete dell'olio per friggere, e versatelo un pochino nel padellino , fatelo scaldare e metteteci dentro una seadas; la frittella non dovrà essere girata, quindi con l'aiuto di un cucchiaio versateci l'olio sopra finché non si formerà una crosticina croccante.Appena pronte fatele riposare 10 secondi su un foglio di carta assorbente, poi mettetele su un piatto e irroratele di miele . Servire caldissime.

venerdì 8 febbraio 2013

LE CASTAGNOLE DELLA NONNINA

Ieri volevo fare le castagnole di carnevale e ho cercato su internet e ci sono un miliardo di ricette e non sono coerenti tra di loro.Sapete cosa ho fatto? ho chiamato mia nonna e in un attimo avevo la ricetta! E grazie nonna sono veramente ottime provatela!

INGREDIENTI :
300g di farina 00
mezzo bicchiere di liquore a scelta (io ieri avevo la grappa)
75g di burro fuso
60 di zucchero
meno di mezzo bicchiere di latte
cannella 
un pizzico di sale
2 uova
mezza bustina di lievito per dolci 
olio per friggere


Create un impasto liscio ed omogeneo con la farina, il lievito, le uova, le zucchero la cannella il burro e il latte. Intento in una pentola scaldate del olio con il vostro impasto formate delle palline e fate friggere a fuoco basso finché non sono ben dorate. A fine cottura rotolatele nello zucchero semolato.



 

sabato 26 gennaio 2013

RISO ALLA CANTONESE

Ecco un ricetta semplici che da un tocco d'orientale alla vostra cena.

INGREDIENTI PER CHI HATANTA FAME :
1kg di riso basmati
600g di piselli congelati
400g di prosciutto cotto a dadini
1 cipolla
6 uova
soia


Prendere un cola pasta e sciacquate il riso e in seguito trasferitelo in una casseruola e fate cuocere con abbondante acqua e salatelo. Il riso deve risultare al dente, scolatelo e mettetelo da parte. Bollite i piselli in seguito fateli rosolare con mezza cipolla e il prosciutto una volta pronti metteteli da parte. In una pentola cuocete le uova e l'altra meta della cipolla le uova devono risultare strapazzate; una volta pronte mettetele da parte. Prendete il vostro Wok, prendete il riso, insaporitelo con abbondante soia il giusto per non renderlo troppo salato e mettetelo nel wok.Prendete i piselli e la frittata e unitelo al riso, fate saltare finché il tutto non diventi abbastanza croccante aiutatevi con un filo d'olio d'oliva. Servite ben caldo e buon appetito!


sabato 19 gennaio 2013

STA SERA PIZZA

Di solito quando mangio la pizza la mattina seguente ho sempre un mal di pancia assurdo,però da vera italiana non posso rinunciare a questa delizia quindi sta sera la pizza la faccio io!!!

INGREDIENTI per 4 persone :
1kg di farina 00
2 panetti di lievito fresco
sale a piacere
600g di acqua tiepida
2 cucchiaini di zucchero
4 cucchiai di olio d'oliva.

FARCIA per una pizza margherita
1 barattolo di pelati
mozzarella da pizza
sale
pepe
origano
olio



Prendete un recipiente bello grosso, e sciogliete il lievito con l'acqua e lo zucchero, aggiungete la farina il sale e l'olio e create un impasto liscio ed omogeneo lavoratelo per 10 minuti circa, così il lievito si attiva. Prendete l'impasto lavorato, compitelo con un panno umido e mettetelo a riposare per circa tre ore in un luogo asciutto e caldo.
Passate le 3 ore il vostro impasto dovrebbe essere raddoppiato. Scaldate il forno a 220°. In una tiella spennellata con l'olio ,stendete una piccola parte dell'impasto versateci sopra la salsa di pomodoro fatta con pelati schiacciati,origano,pepe,sale, e fate un ultimo giro d'olio e infornate per 10-15 minuti. Quando la pizza sarà ben cotta aggiungete la mozzarella tagliata a cubetti e rinfornatela per altri 2 minuti.
Servire calda e buon appetito

giovedì 17 gennaio 2013

CINGHIALE IN UMIDO

Ah si si .... ieri sera ottima cena : cinghiale, polenta a fette e per finire crema catalana, ma oggi vi darò la ricetta del cinghiale in umido che non si trova tanto in giro.

INGREDIENTI :
Odori
carne di cinghiale
1 litro di vino bianco
rosmarino
salvia
pepe
sale
olive

Il giorno prima mettete il cinghiale a marinane nel vino rosso,e gli odori. Poi prendete una bella pentola mettete il cinghiale e a fuoco vivo fatelo spurgare,l'acqua che tirerà fuori buttatela. Unite al cinghiale gli odori,, il rosmarino e la salvia  precedentemente tritati e il vino fino a coprire la carne. Fate cuocere per 2 ore e infine aggiungete le olive. Servito ben caldo.

giovedì 10 gennaio 2013

A CENA CON I NONNI

Ieri sera ho fatto una cena dedicata ai mie nonnini! Ho scelto di cucinare il pesce.
Il mio menu!!!

COZZE ALLA ROSINA :
1kg di cozze pulite
del brodo di pesce
pepe nero
peperoncino
aglio
prezzemolo


In una pentola calda ho fatto aprire le cozze e ho aggiunto del brodo di pesce. Ho filtrato il sughino delle cozze e in una pentola ho fatto soffriggere l'aglio, il pepe e il peperoncino e lo versato sopra le cozze. A fuoco spento ho aggiunto una manciata generosa di prezzemolo tritato.













ALICI FRITTE

15 alici pulite
1 uovo
farina
rughetta per guarnire


Mettete a riscaldare l'olio per friggere. Infarinate e le alici e poi immergetele nell'uovo e friggete. Fate asciugare le alici nella carta assorbente. Preparate un letto di rughetta e adagiateci sopra il fritto. Servire ben caldo.















MELANZANE GRIGLIATE AL FORNO

Ingredienti:
3 melanzane piccole
2 spicchi d'aglio
prezzemolo
olio evo
aceto balsamico
peperoncino


Lavare le melanzane e poi tagliate una melanzana con tutta la buccia a strisce, le altre due senza la buccia infornate a 200 gradi per 10 minuti circa. In una terrina aggiungete alle melanzane appena sfornate,dell'olio, un cucchiaio di aceto balsamico,sale peperoncino l'aglio schiacciato e il prezzemolo; amalgamate il tutto. Coprite e fate insaporire in frigorifero per almeno 2 ore. Servire freddo.







ZUPPA DI POLIPI E CICALE DI MARE

INGREDIENTI :

1kg di polpi
15 cicale di mare
1l di polpa di pomodoro
brodo di pesce
pepe
prezzemolo
aglio


Fate soffrigere l'olio con l'aglio,levate l'aglio e aggiungete i polpi a testa in giù. Cuocere per 5 minuti circa. Aggiungete la polpa di pomodoro e allungatela con un po di brodo di pesce. Cuocere per 1 ora circa finché il polpo non sarà morbido, a meta cottura però cercate di far restringere un po il sugo quindi o levate il coperchio della pentola o semplicemente spostatelo un pezzo in modo di creare un piccolo sfiato.Trascorsa 1 ora aggiungete le cicale ma prima incidetele con un taglio verticale sopra la corazza e fate cuocere per 10 minuti circa. Servite ben calda con dei crostini.




lunedì 7 gennaio 2013

ZUPPA DI CIPOLLE

Ieri sera avevo una forte nostalgia di Parigi ed avevo anche fame.Allora ho pensato di unire le due cose: nostalgia più fame uguale una ricetta francese.Li a Parigi ho assaggiato la zuppa di cipolle e ieri sera ho provato a rifarla e il risultato ... mmm ottimo,quel sapore mi ha riportato sulla Champs Elysee.

 INGREDIENTI :
  500g di cipolle dorate/ 
50g di burro/
 4 cucchiai di olio evo/ 
1l brodo di manzo/
 20g di farina/ 
1 cucchiaino di zucchero/ 
100g di groviera/ 
7 / 8 fette di baguette/


 Questa è una ricetta per 4 persone ma noi ieri sera ce la siamo finita in due.Tagliare le cipolle a pezzetti sottili. In una casseruola fate sciogliere il burro con l'olio e poi aggiungete le cipolle,che cuoceranno per circa 20 minuti, finché non diventeranno trasparenti. Le cipolle non dovranno mai prendere colore quindi mettete il fuoco al minimo.Passati i primi 10 minuti unite alle cipolle lo zucchero,arrivati a 20 minuti unite la farina setacciata,mescolate bene e versate il brodo,sempre a fuoco minimo,mettete il coperchio sulla casseruola e fate cuocere per 30 minuti. Intanto bruscate il pane, grattugiate il formaggio e accendete il forno a 200 gradi . Trascorsi 30 minuti, impiattate la vostra zuppa in delle mono porsioni che andranno anche in forno.Poggiate sopra la zuppa le fette di pane bruscate,una manciata generosa di groviera grattuggiate e infornate per 5 minuti con funzione grill. Come vuole la tradizione questa zuppa va servita caldissima. BON APPETIT